21/12/11

Non si diventa vecchi


" Non si diventa vecchi perché ci è caduto addosso un certo numero di anni: - Si diventa vecchi perchè si sono abbandonati i propri ideali. Gli anni solcano la pelle, rinunciare al proprio ideale solca l'anima. Le preoccupazioni, i dolori, i timori e la disperazione sono i nemici che lentamente ci piegano verso la terra e ci fanno diventare polvere prima della morte.
Giovane è colui che è capace di stupore e meraviglia.
Come il bambino insaziabile egli si domanda: e poi?
Egli sfida gli avvenimenti e trova gioia nel gioco della vita.
Voi siete giovani quanto lo è la vostra fede, vecchi come il vostro dubbio. Giovani come la vostra speranza, vecchi quanto il vostro abbattimento.
Rimarrete giovani finchè vi conserverete recettivi, recettivi a ciò che è bello, buono e grande.
Recettivi ai messaggi della natura, dell'uomo, dell'infinito.
(Douglas Adams)

11/12/11

difficoltà


"- Non abbatterti se nella vita incontri delle difficoltà, le onde del mare non arriverebbero così in alto senza gli scogli."

30/11/11

Lo dovremmo ricordare tutti...



Una giovane donna tornava a casa dal lavoro in automobile. Guidava con molta attenzione perché l'auto che stava usando era nuova fiammante, ritirata il giorno prima dal concessionario e comprata con i risparmi soprattutto del marito che aveva fatto parecchie rinunce per poter acquistare quel modello.
Ad un incrocio particolarmente affollato, la donna ebbe un attimo di indecisione e con il parafango andò ad urtare il paraurti di un'altra macchina.
La giovane donna scoppiò in lacrime. Come avrebbe potuto spiegare il danno al marito?
Il conducente dell'altra auto fu comprensivo, ma spiegò che dovevano scambiarsi il numero della patente e i dati del libretto.
La donna cercò i documenti in una grande busta di plastica marrone.
Cadde fuori un pezzo di carta.
In una decisa calligrafia maschile vi erano queste parole:
-In caso di incidente ricorda tesoro, "io amo te e non la macchina!".

-Lo dovremmo ricordare tutti, sempre. Le persone contano, non le cose. Quanto facciamo per le cose, le macchine, le case, l'organizzazione, l'efficienza materiale! Se dedicassimo lo stesso tempo e la stessa attenzione alle persone, il mondo sarebbe diverso. Dovremmo ritrovare il tempo per ascoltare, guardarsi negli occhi, piangere insieme, incoraggiarsi, ridere, passeggiare...
Ed è solo questo che porteremo con noi davanti a Dio. Noi e la nostra capacità d'amare. Non le cose, neanche i vestiti, neanche questo corpo...
Un papà e il suo bambino camminavano sotto i portici di una via cittadina su cui si affacciavano negozi e grandi magazzini. Il papà portava una borsa di plastica piena di pacchetti e sbuffò, rivolto al bambino. "Ti ho preso la tuta rossa, ti ho preso il robot trasformabile ti ho preso la bustina dei calciatori...
Che cosa devo ancora prenderti?".
"Prendimi la mano" rispose il bambino.

27/11/11

La lingua


"-Una donna si presentò da un esperto e gli chiese: "- Mi può aiutare perché ho un grosso problema. Ho difficoltà con mio marito. Tutte le sere, quando lui torna a casa scoppiano litigi furibondi".
L'uomo rispose: "-E' facile".
"-Bene. Allora, che cosa devo fare?".
Ogni sera, quando sente che suo marito sta arrivando, si metta in bocca queste quattro pillole rosa, una dopo l'altra, non tutte insieme, e poi si ricordi di succhiarle lentamente. Molto, molto lentamente".
Una settimana dopo, la donna tornò dall'esperto, sorridente e distesa.
"-Quelle pillole sono miracolose! Ne vorrei un'altra scatola. Da quando le prendo non ho più avuto una discussione, all'arrivo di mio marito, la sera!".

"La lingua è una piccola parte dei nostro corpo, ma può vantarsi di grosse imprese. Un fuocherello può incendiare tutta una grande foresta. L'uomo è capace di domare gli animali di ogni specie. La lingua, invece, nessuno è capace di domarla"

Il vecchietto




-Il medico scosse il capo deluso
Il suo paziente non dava segni di miglioramento
Da dieci giorni ormai, l'anziano non reagiva più alle cure
Si era abbandonato sul letto di ospedale
e sembrava non avesse più voglia di lottare per la vita
Stanco e rassegnato
Il giorno dopo, il medico che lo visitava scosse nuovamente il capo
Ma per la sorpresa
Tutti i valori dell'anziano era tornati a posto
Il vecchietto stava seduto, appoggiato ai cuscini e aveva ripreso colore
"-Ma che cosa le è successo ?" chiese il medico
"-Solo ieri disperavamo per la sua vita, e... Adesso tutto funziona a meraviglia !
Si può sapere che cosa le è capitato ?"
Il vecchietto sorrise... Annuì a lungo e disse:
"Ha ragione ... Qualcosa è capitato, ieri...
Ieri è venuto a trovarmi mio nipotino e mi ha detto:"- Nonno, devi tornare subito a casa: la mia bicicletta si è rotta !"

Per riflettere



-Dicevano che era un pò matta... Nella casa di riposo per anziani, la vecchia signora aveva una strana abitudine, tutte le sere abbracciava e baciava il televisore
L'assistente le chiese: "-Ma perché lo fa?"
"-Quel presentatore è l'unica persona del mondo che mi saluta e mi sorride"

Racconto per riflettere



"Un ragazzino e suo padre passeggiavano tra le montagne...
All'improvviso il ragazzino inciampò, cadde e, facendosi male, urlò :"AAAhhhhhhhhhhh!!!"
Con suo gran stupore il bimbo sentì una voce venire dalle montagne che ripeteva :
"AAAhhhhhhhhhhh!!!"

Con curiosità, egli chiese: "Chi sei tu?"
E ricevette la risposta: "Chi sei tu?"
Dopo il ragazzino urlò: "Io ti sento! Chi sei?"
E la voce rispose: "Io ti sento! Chi sei?"

Infuriato da quella risposta egli urlò: "Codardo"
E ricevette la risposta: "Codardo!"

Allora il bimbo guardò suo padre e gli chiese: "Papà, che succede?"
Il padre gli sorrise e rispose:"Figlio mio, ora stai attento:"

E dopo l'uomo gridò: "Tu sei un campione!"
La voce rispose: "Tu sei un campione!"

Il figlio era sorpreso ma non capiva.
Allora il padre gli spiegò: "La gente chiama questo fenomeno ECO ma in realtà è VITA.
La Vita, come un'eco, ti restituisce quello che tu dici o fai.
La vita non è altro che il riflesso delle nostre azioni. Se tu desideri più amore nel mondo, devi creare più amore nel tuo cuore. Se vuoi che la gente ti rispetti, devi tu rispettare gli altri per primo.
Questo principio va applicato in ogni cosa, in ogni aspetto della vita; la Vita ti restituisce ciò che tu hai dato ad essa.
La nostra Vita non è un insieme di coincidenze, è lo specchio di noi stessi!!!!!

26/11/11

Il saggio


‎"- Il saggio stima tutti, perché riconosce ciò che di buono esiste in ciascuno, e sa quanto costa far bene le cose. Lo sciocco disprezza tutti, perché ignora che cosa sia il bene e sceglie sempre il peggio."

13/11/11

Senza...


"-Senza pane muore il corpo, e senza l'amore l'anima muore."

Ci sono tante persone...


‎"- Ci sono tante persone in questo mondo che muore di fame, e... Ci sono persone che hanno tutto, ma si lamentano del loro destino ingrato!!!"

06/11/11

Il perdono


‎"-Il perdono non cambia il passato, ma allarga gli orizzonti del futuro!"

Il tempo


Il tempo è un gran maestro che regola molte cose.
La vita è affascinante, devi solo guardarla attraverso degli occhiali corretti.
Il mondo è pieno di piccole gioie, l’arte consiste nel saperle distinguere.
Per me, ogni ora del giorno e della notte, è un indescrivibile e perfetto miracolo.
Se vuoi trovare da qualsiasi parte amicizia, dolcezza e poesia, portale con te.
Sii amico di te stesso e lo saranno gli altri.
Ciò che occorre per conseguire la felicità, non è una vita comoda, ma un cuore innamorato.
Il perdono non cambia il passato ma il futuro sì.
La ricompensa per una buona azione è averla fatta.
L’amore è più forte della passione, perché attacca nello stesso tempo la testa, il cuore ed il corpo.
La bellezza compiace gli occhi, la dolcezza incatena l’anima.
Chi conversa con un volto amabile, colma di gioia il cuore degli altri.
Chi conserva la facoltà di vedere la bellezza non invecchia.
Tanto semplice è la vera felicità, che la maggior parte della gente non se ne rende conto.
È figlia del più umile, tranquillo e modesto che esiste al mondo.
Un uomo senza passione è tanto vicino alla stupidità che basta soltanto che apra la bocca per cadere nella stessa.
I difetti sono molti quando l’amore è poco.
Ogni volta che ridi, aggiungi un paio di giorni alla tua vita.
L’anima che può parlare con gli occhi può anche baciare con uno sguardo.
Ascolta il pensiero, pensa al sentimento.

Il bruco


"-Il bruco divorò senza tregua altro cibo per i quindici giorni successivi, e il suo peso aumentò di duemila volte. Cresceva tanto in fretta che ogni quattro o cinque giorni era obbligato a cambiare pelle, perchè quella che aveva gli andava troppo stretta.
A un certo punto l'insetto raggiunse la maturazione sessuale, come la maggior parte dei suoi simili, e scoprì di essere una bruchessa. Invece di diventare più bella a mano a mano che cresceva, sentiva di essere più brutta. E' facile per la luna dirmi di divertirmi ogni momento della mia vita, pensò, ma come posso fare se non sopporto il mio aspetto fisico?
Devi smetterla di odiarti.
Sei tu, luna?
Si
La bruchessa abbassò la testa. Luna, perchè non posso essere bella come te?
Tu fai della notte un nuovo giorno e ogni creatura vivente ti fissa stupita ed estasiata di fronte a così tanta luce.
La luce più importante di ogni essere vivente è quella che viene da dentro, non quella che tu sei in grado di vedere. La luna si offuscò per un attimo, come se s'intristisse. Mia cara bruchessa!
Presto il tuo desiderio di diventare bella si avvererà, ma allora capirai che quel tipo di bellezza non ti darà la felicità che stai cercando, la otterrai solo quando avrai imparato ad amarti per quello che sei!"

02/11/11

La felicita


‎"- La felicita e le gioie della vita non sono delle mete, ma un viaggio."

-Lavorate, come se non aveste bisogno di soldi.
-Amate, come se non doveste soffrire.
-Ballate, come se nessuno vi guardasse.

cambiare


"-Tutti pensano di cambiare il mondo, nessuno di cambiare se stesso."

‎- La difficoltà del saper perdonare





Una delle cose più difficili della vita di ogni uomo è il saper perdonare veramente.
Moltissimi sono capaci, in determinati momenti della vita, di grandi gesti di altruismo: donano le proprie sostanze, il loro tempo a chi ne ha bisogno, fondano associazioni di volontariato e istituzioni filantropiche di tutti i tipi: adozioni internazionali, solidarietà ecc. Tutte cose eccellenti.
Pochi, però, sono capaci di perdonare. Quando riflettiamo in profondità e con molta sincerità sul nostro modo di perdonare, ci rendiamo conto dei grossi limiti che possediamo. Lo esperimentiamo innanzittutto nei rapporti familiari, con gli amici, con i colleghi di lavoro, con i compaesani, con tutti gli altri.
Molti di coloro che subiscono un torto da un amico o da un familiare, ad esempio, si sentono feriti perché lo ritengono un vero tradimento che ha inquinato la fiducia e calpestato la propria dignità. Nasce, allora, il risentimento che molto spesso rimane indelebile perché, come una cicatrice, difficilmente si dilegua dal loro animo.
Qualora l'amico o il familiare chiedono perdono, l'offeso è anche disposto a concederglielo, ma il risentimento molto spesso permane in maniera subdola e non consente di ristabilire i rapporti di prima. Nel suo inconscio l'offensore rimane qualcuno che ha tradito e magari è capace di tradire ancora... Questo "risentimento" si presenta sotto tante sfumature e può portare a sottili forme di vendetta, anche dopo il perdono manifesto.
Il vero perdono, quindi, è incondizionato, ma può nascere solo dalla presa di coscienza umile e sincera della propria fragilità. In alcuni casi, però, noi non perdoniamo di cuore gli altri perché non sappiamo perdonare noi stessi: proiettiamo in loro le nostre fragilità che odiamo e che non osiamo confessare per orgoglio.
Spesso, poi certe forme di perdono sono dettate da un sottile orgoglio o da un certo senso di superiorità, se non adirittura da un calcolo politico o da una ricerca di potere sugli altri.
Nel film Shiendler's list è emblematico, a tale proposito, l'astuto suggerimento dato dallo stesso Shiendler all'ufficiale del campo di concentramento, il quale si era poi convinto che il perdono fosse espressione di una forma di potere superiore a quello di vita e di morte che egli esercitava sui poveri internati.
Se prendessimo coscienza delle nostre fragilità chiederemmo più spesso perdono agli altri. Quando esperientiamo l'esigenza di sentirci perdonati, forse saremmo più disposti a perdonare gli altri di cuore e incondizionatamente.
E se tutti imparassimo a perdonare di cuore, la nostra vita sarebbe diversa: molte guerre non avrebbero più senso, non ci sarebbero più certe forme devastanti di vendetta, le famiglie rimarrebbero unite, la società diventerebbe più efficiente, la solidarietà più genuina abbatterebbe altre frontiere...
Non per niente le ultime parole di Gesù morente esprimono il perdono verso il ladrone e verso coloro che lo stavano torturando.
Ciò significa che il perdono sincero è il gesto più umano e divino che ognuno di noi possa effettuare. Ma è necessario per chi vuole ascendere verso la progressiva divinizzazione.

Ogni strada


"- Ogni strada è soltanto una tra un milione di strade possibili. Perciò dovete sempre tenere presente che una via è soltanto una via. Se sentite di non doverla seguire, non siete obbligati a farlo in nessun caso. Ogni via è soltanto una via; Non è un affronto a voi stessi o ad altri abbandonarla, se è questo che vi suggerisce il cuore."

Ricorda:


- "Quando la tua felicità di­pende dagli altri, anche la tua infelicità dipenderà dagli altri."
Se sei felice perché una donna ti ama, diventerai infelice quando non ti amerà più. Se sei felice per un qualsiasi mo­tivo, in qualsiasi momento quel mo­tivo potrà scomparire, e allora di­ven­terai infelice. La tua felicità sarà sempre in bilico e ti sentirai sempre nella tempesta. Non sarai mai sicuro di essere felice o infelice, perché in qual­­siasi momento la terra può scomparire sotto i tuoi piedi. Non potrai mai essere sicuro di nulla. La donna che ti sorrideva un at­timo fa, ora è in collera; il marito che ti parlava così dol­­cemente, all’improv­viso è andato su tutte le furie.
Dipendere dagli altri è dipendenza, è una schiavitù…
Colui che ama la sua solitudine è in grado di amare e colui che si sente solo è incapace di amore. Colui che è felice con se stesso, è colmo d'amore, fluisce con l'amore; non ha bisogno dell'amore di nessuno, quindi sa dare amore. Se tu stesso hai bisogno, come puoi dare?
E allorché sei in grado di dare, un'infinità d'amore ti verrà incontro. E' una risposta naturale alla situazione.

24/10/11

Capacità...


"-Tutti noi possediamo delle capacità...
L'unica differenza sta in come le utilizziamo"
(S.W.)

Cambiare...


"- Cambiare per gli altri è mentire a se stessi."

-Senza entrare nel merito morale mentire a sè stessi porta solo a delusioni e frustrazioni... 
Mentire agli altri la cosa più brutta, ma mentire a se stessi è molto più grave, lo si fa per proteggersi da una realtà difficile da affrontare, solo ed esclusivamente perchè se mentiamo a noi stessi non c'è possibilità di cambiare. È una sconfitta personale.
Beh... Mentire a se stessi significa non accettare alcuni aspetti della propria persona o del mondo che ci circonda, credo che si tratti di immaturità e non solo di insicurezza.

Amore...



"-Qualunque cosa distrugga la libertà non è amore. Deve trattarsi di altro, perché amore e libertà vanno a braccetto, sono due ali dello stesso gabbiano..."

19/10/11

Possiamo...


"- Possiamo scegliere quello che vogliamo seminare, 
ma siamo obbligati a mietere quello che abbiamo piantato."

Ricorda:

" Chi semina vento, raccoglie tempesta! "



C'è vita


- Seduci la mia mente e potrai avere il mio corpo. ♥
Trova la mia anima e sarò tua per sempre." ♥

17/10/11

Amicizia


‎"- Il segreto dell’ amicizia vera e sincera è non pretendere niente l’uno dall’altro: 
- il bene che non è dato liberamente diventa schiavitù."

15/10/11

Vuoi essere felice?


‎"- Vuoi essere felice? Comincia ad essere grato per ciò che hai!"

Essere liberi


‎"- A volte le catene che ci impediscono di essere liberi, sono più mentali che fisiche."

Tu sei la parte della forza della tua vita.


‎"-Alzati e guarda il sole nelle mattine e respira la luce dell'alba...
Tu sei la parte della forza della tua vita.
Adesso svegliati, combatti, cammina, deciditi e trionferai nella vita.
Non pensare mai al destino, perché il destino è il pretesto dei falliti
(Pablo Neruda)

08/10/11

La vita




‎"- Non essere così triste e pensieroso, ricorda che la vita è come uno specchio:
- Ti sorride se la guardi sorridendo."

L'amore


Giuste o sbagliate

"- " Non ci sono cose giuste o sbagliate da prendere, ci son solo decisioni e conseguenze!"

- Se ascoltiamo il cuore, sappiamo quale è la cosa migliore per noi in quel momento. *L'importante è accettarne le conseguenze!*

Scelgo


Scelgo di vivere, per scelta e non per caso.
Scelgo di fare dei cambiamenti, anzichè avere delle scuse.
Scelgo di essere motivata, non manipolata.
Scelgo di essere utili, non usata.
Scelgo l'autostima, non l'autocommiserazione.
Scelgo di eccellere, non di competere.
Scelgo di ascoltare la mia voce interiore, non l'opinione casuale della gente.
(Eileen Caddy)

L'amore



"- Quando il cuore di un uomo riesce a toccare l'anima di una donna, 
entrambi toccano l'estremità del paradiso!"

03/10/11

Non c'è nulla


‎"-Non c'è nulla di davvero difficile fino a quando inizi a credere che lo sia..."

02/10/11

Ricorda:



" -IL male che fai, è come un elastico...
Prima o poi torna sempre indietro "

25/09/11

felicità




" -Lasciare che la sua felicità sia nelle mani di un altro, è la cosa più deleteria che un individuo possa compiere per se stesso."

Ci dobbiamo ricordare sempre che quando la nostra felicità di­pende dagli altri, anche la nostra infelicità dipenderà dagli altri!!!!!!!!"

Devi credere che la tua felicità dipendi delle tua fede in Dio, e non dipende dagli altri.

05/08/11

E' più facile...


"- E' più facile deviare il corso di un fiume o spianare una montagna che cambiare l'animo di un uomo."

21/07/11

Storia



"-Ogni giorno mi sveglio e mi dico, oggi avrò due possibilità... Posso scegliere di essere di buon umore o posso scegliere di essere di cattivo umore... E scelgo di essere di buon umore.
Quando qualcosa di brutto mi succede io posso scegliere di essere una vittima o di imparare da ciò... Ed io scelgo di imparare.
Ogni volta che qualcuno viene da me a lamentarsi per qualcosa, io posso scegliere di accettare le lamentele, o posso scegliere di aiutarlo a vedere il lato positivo della vita. Ed io scelgo il lato positivo della vita.
Ma non è sempre così facile, la vita è tutta una questione di scelte.
Quando tagli via tutto ciò che non conta... È tutta una questione di scelte...
Sta a te scegliere come reagire alle situazioni, sta a te decidere come lasciare che gli altri influenzino il tuo umore.
Tu scegli se essere di buon umore o di cattivo umore. Alla fine sei tu a decidere come vivere la tua vita."

14/07/11

l’orgoglio



"-Per una volta prova ad ascoltare il cuore e non l’orgoglio."

Gesù ti aspetta, non lasciarlo lì solo ad aspettare!
Gesù ti ama e vuole aiutarti.
Scegli per Lui e oggi la tua vita cambierà!

01/07/11

Quando...



Quando non riesci a compiere una scelta,  e alla fine la fa qualcun altro per te. 
E tu capisci che non era quello che volevi.
Quante volte prendere una decisione era talmente difficile da non riuscire a fare niente, 
per poi ritrovarsi col fatto già compiuto, con qualcun altro che aveva già deciso per te.
Mentre a te non andava bene per niente quella soluzione.
E allora capisci che cosa volevi davvero.
Ma ormai è troppo tardi, perché non si può tornare indietro...


Ricordati:


Solo in Gesù troverai il riposo per l'anima, perché solo in Gesù troverai il perdono che ti permetterà di avere finalmente Dio nel tuo cuore. 

.

.