04/03/14

Parabola del seminatore

video
Parabola del seminatore

Ora, in quello stesso giorno Gesù, uscito di casa, si pose a sedere presso il mare. 

 E grandi folle si radunarono intorno a lui, così che egli, salito su una barca, si pose a sedere; e tutta la folla stava in piedi sulla riva. 

 Ed egli espose loro molte cose in parabole, dicendo: «Ecco, un seminatore uscì a seminare. 

 Mentre seminava, una parte del seme cadde lungo la strada; e gli uccelli vennero e lo mangiarono. 

 Un'altra cadde in luoghi rocciosi, dove non c'era molta terra, e subito germogliò perché il terreno non era profondo;  ma, levatosi il sole, fu riarso e, perché non aveva radice, si seccò. 

Un'altra cadde tra le spine; e le spine crebbero e la soffocarono. 

 E un'altra cadde in buona terra e portò frutto dando il cento, il sessanta, ed il trenta per uno. 

 Chi ha orecchi da udire, oda!». 

 Allora i discepoli, accostatisi, gli dissero: "Perché parli loro in parabole?" 

 Ed egli, rispondendo, disse loro: "Perché a voi è dato di conoscere i misteri del regno dei cieli, ma a loro non è dato. 
 Perché a chiunque ha sarà dato, e sarà nell'abbondanza; ma a chiunque non ha, gli sarà tolto anche quello che ha.  Perciò io parlo loro in parabole, perché vedendo non vedano, e udendo non odano né comprendano. 

 Così si adempie in loro la profezia d'Isaia, che dice: "Voi udirete ma non intenderete; guarderete ma non vedrete. 
 Perché il cuore di questo popolo è divenuto insensibile, essi sono diventati duri d'orecchi e hanno chiuso gli occhi, perché non vedano con gli occhi e non odano con gli orecchi, e non intendano col cuore e non si convertano, e io li guarisca". 
 Ma, beati i vostri occhi perché vedono, e i vostri orecchi perché odono. 
Perché in verità vi dico che molti profeti e giusti desiderarono vedere le cose che voi vedete e non le videro, e udire le cose che voi udite e non le udirono! 

Voi dunque intendete la parabola del seminatore.  Quando qualcuno ode la parola del regno e non la comprende, il maligno viene e porta via ciò che era stato seminato nel suo cuore. Questi è colui che ha ricevuto il seme lungo la strada. 

 E quello che ha ricevuto il seme in luoghi rocciosi, è colui che ode la parola e subito la riceve con gioia;  ma non ha radice in sé, ed è di corta durata; e quando sopraggiunge la tribolazione o persecuzione, a causa della parola, ne è subito scandalizzato. 

 E quello che ha ricevuto il seme fra le spine è colui che ode la parola, ma le sollecitudini di questo mondo e l'inganno delle ricchezze soffocano la parola; ed essa diviene infruttuosa. 

Quello invece che riceve il seme nella buona terra, è colui che ode la parola, la comprende e porta frutto; e produce uno il cento, un altro il sessanta e un altro il trenta per uno".

Matteo 13,1-23

Bastardo o APPAGATO?

Bastardo o APPAGATO?

È la storia della mia vita, della tua e di milioni di persone che vivono in questo mondo. Quando abbiamo ciò che abbiamo tanto desiderato, questo già non ci basta più. Però, la mia ricerca si è fermata quando desiderai avere il proprio BASTA!

Ma egli mi ha detto: La mia grazia ti basta, perché la mia potenza è portata a compimento nella debolezza.
  2 Corinzi 12.9

In quanti hanno salute, notorietà, famiglia, gioielli, diplomi, influenza politica, denaro, vanno alle feste, viaggiano, ma sembra che nulla gli basti? 
Milioni, bilioni… Sembrerebbe che la loro vita sia una costante ricerca del “basta” in “basta”, fino a che nulla di quello che posseggono sembra esser sufficiente per placare questo desiderio inesauribile.

Ma, se non vi è nulla che possa bastare, che sia il sufficiente nella tua vita, è perché ti manca il BASTA di Dio. Il Suo BASTA va oltre alle soluzioni dei problemi, raggiungimento degli obbiettivi e realizzazioni di sogni. Sai qual è il Suo BASTA? No?
Allora, sappi adesso: è lo Spirito Santo!!!
Ma, per quale motivo accade questo?
Perché ci BASTA solo la GRAZIA di Dio.

E qual è la Grazia di Dio?
La Grazia di Dio è lo Spirito Santo, Il quale Si perfeziona nelle nostre debolezze, con l’obbiettivo di renderci più forti, perché veniamo a permanere e prevalere.

Adesso possiamo comprendere il motivo del perché pur avendo salute, casa, denaro, famiglia o perfino lo stesso mondo ai nostri piedi, anche così, questo non ci basta. Comprendiamo del perché esistono tante persone che apparentemente hanno “tutto”, ma questo tutto non è mai sufficiente o gli basti, e perché? Perché non hanno il BASTA di Dio, che è lo Spirito Santo.

Il BASTA di Dio è tutto ciò di cui abbiamo bisogno e necessitiamo per essere, veramente, felici e completi. È il punto della partita per il tutto nella vita, perché, se hai il BASTA, tutto il resto viene sopraggiunto diventando, in se, soltanto un completamento e non un obbiettivo principale, poiché hai quello che è il BASTA!
In tutti questi 36 anni, abbiamo osservato milioni di persone che arrivarono all'Universale senza niente, e oggi, perché sono state battezzate con lo Spirito Santo, hanno tutto, superano tutto e conquistano tutto.

Quindi, chi ha il BASTA di Dio, non è attratto da niente, poiché ha tutto. Non temono nulla, perché hanno già vinto i loro peggiori nemici, ed il loro proprio io, la paura della morte e i demoni. Il “mondo” può perfino chiamare l’attenzione, ma non lo (la) attrae, poiché lui (lei) hanno il BASTA di Dio.

E per chi vuole il basta definitivo per la sua ansietà, per non essere definito, per la sua situazione vergognosa che vive nell’aspetto amoroso, familiare, professionale, ecc., esiste solo un cammino, e questo è il BASTA di Dio, lo Spirito santo, che ci rende forti, tali come EGLI è FORTE.

IO NON HO notorietà, denaro, esperienza, diplomi, ma, perché ho IL BASTA di DIO - CHE È IL SUO SPIRITO - sono 100% appagato! 
E tu?


Blog Vescovo Macedo

.

.